Smart Home AVE e Superbonus 110%

Guida alle detrazioni

L’occasione SUPERBONUS

Il Superbonus 110% è composto dall’Ecobonus (agevolazione legata all’efficienza energetica) e dal Sismabonus (agevolazione per la sicurezza degli edifici) e consiste in una detrazione fiscale del 110%, fruibile in 5 anni, mediante tre modalità: detrazione d’imposta, sconto in fattura o cessione del credito.

L’occasione SUPERBONUS

Il Superbonus 110% è composto dall’Ecobonus (agevolazione legata all’efficienza energetica) e dal Sismabonus (agevolazione per la sicurezza degli edifici) e consiste in una detrazione fiscale del 110%, fruibile in 5 anni, mediante tre modalità: detrazione d’imposta, sconto in fattura o cessione del credito.

L’occasione SUPERBONUS

Il Superbonus 110% è composto dall’Ecobonus (agevolazione legata all’efficienza energetica) e dal Sismabonus (agevolazione per la sicurezza degli edifici) e consiste in una detrazione fiscale del 110%, fruibile in 5 anni, mediante tre modalità: detrazione d’imposta, sconto in fattura o cessione del credito.

La Smart Home secondo AVE - Superbonus 110

La smart home secondo AVE

Una guida alle funzioni e ai vantaggi delle soluzioni smart di AVE che possono rientrare nel Superbonus 110%.​

Dichiarazione AVE Spa Superbonus 110%

Dichiarazione AVE Spa Superbonus 110%

Scarica la dichiarazione sui dispositivi AVE del sistema Dominaplus.

Dichiarazione Agenzia delle Entrate Superbonus VMC

Dichiarazione Agenzia delle Entrate per VMC

Scarica la dichiarazione in merito ai dispositivi di Ventilazione Meccanica Controllata.

La Smart Home secondo AVE - Superbonus 110

La smart home secondo AVE

Una guida alle funzioni e ai vantaggi delle soluzioni smart di AVE che possono rientrare nel Superbonus 110%.​

Dichiarazione AVE Spa Superbonus 110%

Dichiarazione AVE Spa Superbonus 110%

Scarica la dichiarazione sui dispositivi AVE del sistema Dominaplus.

Dichiarazione Agenzia delle Entrate Superbonus VMC

Dichiarazione Agenzia delle Entrate per VMC

Scarica la dichiarazione in merito ai dispositivi di Ventilazione Meccanica Controllata.

Vantaggi

  • Sostegno all’edilizia: un settore “centrale” per l’economia;
  • Misura di sostegno sociale: consente a tutti di accedervi, anche senza esborso di denaro e a prescindere dalla fascia di reddito;
  • Riduzione del consumo energetico delle abitazioni: in aderenza con il piano nazionale integrato energia e clima che punta ad emissioni zero.

Beneficiari

Tutte le persone fisiche: proprietari, nudi proprietari, usufruttuari, affittuari e loro familiari. Sono ammessi anche i condomini, gli Istituti autonomi case popolari (Iacp), le cooperative di abitazione a proprietà indivisa, le Onlus, le associazioni e società sportive dilettantistiche registrate per i lavori sugli spogliatoi.

Che tipo di interventi

La detrazione è richiedibile per tutti gli interventi effettuati dal 1° luglio 2020 al 30 giugno 2022, per specifici interventi in ambito di efficienza energetica, di interventi antisismici, di installazione di impianti fotovoltaici o delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici. La detrazione va a favore delle seguenti categorie di immobili:

  • parti comuni di edifici condominiali;
  • singole unità immobiliari;
  • unità immobiliari indipendenti

Il beneficio non è ammesso invece per tutti gli immobili di pregio, vale a dire per abitazioni signorili (categorie catastali A/1, A/8, A/9) e per ville e castelli.

COS’È il SUPERBONUS e CHI PUÒ CHIEDERLO

Il Superbonus è un’agevolazione prevista dal Decreto Rilancio che eleva al 110% l’aliquota di detrazione delle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 30 giugno 2022 (fino al 30 giugno 2023 per edifici IACP), per specifici interventi in ambito di efficienza energetica, di interventi antisismici, di installazione di impianti fotovoltaici o delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici.

Il Superbonus si applica a:

  • condomini e/o unità immobiliari indipendenti, prima e/o seconda casa;
  • persone fisiche, al di fuori dell’esercizio di attività di impresa, arti e professioni, che possiedono o detengono l’immobile oggetto dell’intervento;
  • istituti autonomi case popolari (IACP) o altri istituti che rispondono ai requisiti della legislazione europea in materia di “in house providing”;
  • cooperative di abitazione a proprietà indivisa;
  • onlus e associazioni di volontariato;
  • associazioni e società sportive dilettantistiche, limitatamente ai lavori destinati ai soli immobili o parti di immobili adibiti a spogliatoi.

Il Superbonus non si può applicare per:

  • edifici di nuova costruzione;
  • ampliamenti;
  • unità immobiliari residenziali appartenenti alle categorie catastali A1 (abitazioni signorili), A8 (ville) e A9 (castelli).

GLI INTERVENTI TRAINANTI
Interventi obbligatori per poter avvalersi del superbonus al 110%

Isolamento termico

Interventi di isolamento termico (cappotto termico)

opache verticali, orizzontali e inclinate che interessano l’involucro degli edifici con un’incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda

Impianti climatizzazione

Sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale

sulle parti comuni, sugli edifici unifamiliari o sulle unità immobiliari di edifici plurifamiliari funzionalmente indipendenti con IMPIANTI CENTRALIZZATI A CONDENSAZIONE (classe A) O A POMPA DI CALORE
(compresi impianti ibridi o geotermici), oppure con impianti di micro-cogenerazione.

interventi antisismici

Interventi antisismici sugli edifici

di cui ai commi da 1-bis a 1-septies dell’articolo 16 del decreto legge n. 63/2013 (cd. sismabonus)

SONO 2 I VINCOLI PER OTTENERE IL SUPERBONUS:

  • realizzare almeno 1 intervento trainante;
  • gli interventi trainanti + gli interventi trainati devono portare un miglioramento di 2 classi energetiche.

GLI INTERVENTI TRAINATI
A condizione che siano eseguiti congiuntamente con almeno uno degli interventi trainanti e che portino un miglioramento di 2 classi energetiche sono:

Efficientamento energetico

INTERVENTI DI EFFICIENTAMENTO ENERGETICO

mostrare attraverso canali multimediali i consumi energetici mediante fornitura periodica dei dati

Impianti solari fotovoltaici

INSTALLAZIONE IMPIANTI SOLARI FOTOVOLTAICI

mostrare le condizioni di funzionamento correnti e la temperatura di regolazione degli impianti

Installazione impianti ricarica veicoli elettrici

INSTALLAZIONE IMPIANTI RICARICA DI VEICOLI ELETTRICI

Installazione negli edifici delle necessarie infrastrutture

SONO 2 I VINCOLI PER OTTENERE IL SUPERBONUS:

  • realizzare almeno 1 intervento trainante;
  • gli interventi trainanti + gli interventi trainati devono portare un miglioramento di 2 classi energetiche.

I SISTEMI DI BUILDING-AUTOMATION POSSONO ESSERE TRAINATI

All’interno degli interventi di efficientamento energetico, secondo l’art. 11 dell’allegato A del Decreto 06 Agosto 2020 “Requisiti Tecnici per l’accesso alle detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica degli edifici – cd Ecobonus” è possibile installare sistemi di Building-automation come intervento trainato.

11 Interventi di installazione di sistemi di building-automation

11.1 Nel caso di sistemi di building automation di cui all’ articolo 2, comma 1, lettera f) installati nelle unità abitative congiuntamente o indipendentemente dagli interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale, l’asseverazione, o idonea documentazione prodotta dal fornitore degli apparecchi, specifica che la suddetta tecnologia afferisce almeno alla classe B della norma EN 15232 e consente la gestione automatica personalizzata degli impianti di riscaldamento o produzione di acqua calda sanitaria o di climatizzazione estiva in maniera idonea a:
a) mostrare attraverso canali multimediali i consumi energetici mediante la fornitura periodica dei dati.
La misurazione dei consumi può avvenire ance in maniera indiretta anche con la possibilità di utilizzare i dati atri sistemi di misurazione installati nell’impiato purchè funzionanti;
b) mostrare le condizioni di funzionamento correnti e la temperatura di regolazione degli impianti;
c) consentire l’accensione, lo spegnimento e la programmazione settimanale degli impianti da remoto.

11.2 L’asseverazione per impianti di potenza utile inferiore a 100kW può essere sostituita da una dichiarazione dell’installatore.

L’installazione di sistemi di Building-automation deve consentire la gestione automatica personalizzata degli impianti di riscaldamento o produzione di acqua calda sanitaria o climatizzazione estiva in maniera idonea a:

A. mostrare attraverso canali multimediali i consumi energetici mediante la fornitura periodica dei dati
B. mostrare le condizioni di funzionamento correnti e la temperatura di regolazione degli impianti
C. consentire l’accensione, lo spegnimento e la programmazione settimanale degli impianti da remoto

Con riferimento alle circolari 24/E, n. 30/E, n. 60/E l’Agenzia delle Entrate conferma la possibilità di usufruire del SUPERBONUS 110% per l’installazione di sistemi di VMC (ventilazione meccanica controllata).

FUNZIONI DI UN SISTEMA DI BUILDING-AUTOMATION NECESSARIE PER POTER ACCEDERE AL SUPERBONUS

Consumi energetici prodotti AVE
Termoregolazione prodotti AVE
Sistemi di VMC: prodotti AVE coinvolti
Gestione da remoto

COSA OTTENERE con il SUPERBONUS

Detrazione imposta

Detrazione d’imposta

Il cliente effettua i lavori e sostiene tutta la spesa. Nei 5 anni successivi ha diritto al 110% di detrazione entro i limiti di capienza dell’imposta annua derivante dalla sua dichiarazione dei redditi.
​Ad esempio: con una spesa lavori di 10.000 €, per i successivi 5 anni il tuo cliente avrà uno “sconto” di 2.200 € all’anno sulle imposte dovute.
IL CLIENTE PAGA I LAVORI E RECUPERA CON DETRAZIONE IRPEF/IRES IL 110% IN 5 ANNI

Sconto in fattura

Sconto in fattura

Il cliente avrà il 100% di sconto in fattura, in cambio cederà il credito fiscale all’impresa che recupererà il 110% dell’importo in 5 anni.
Il fornitore può recuperare il contributo anticipato:

  • sotto forma di credito d’imposta di importo uguale alla detrazione spettante;
  • con successiva ed eventuale cessione di tale credito ad altri soggetti (es: banche)

Il fornitore emette una fattura con lo sconto massimo del 100% e recupera il 110% dell’importo in 5 anni
​IL CLIENTE OTTIENE LO SCONTO IN FATTURA DEL 100%

Cessione del credito

Cessione del credito

La cessione può essere disposta in favore di:

  • fornitori di beni e servizi necessari alla realizzazione degli interventi, anche distributori di materiale elettrico;
  • altri soggetti (persone fisiche, persone giuridiche ed enti);
  • istituti di credito / intermediari finanziari

L’impresa, la banca, l’assicurazione, un altro privato, offre al cliente la liquidità per pagare i lavori e si assume il credito fiscale del 110% che potrà recuperare in 5 anni di detrazione.

Fornitori, banche o soggetti terzi forniscono al cliente la liquidità, in cambio del credito fiscale del 110%
IL CLIENTE OTTIENE LA LIQUIDITA’ NECESSARIA

Vuoi saperne di più sui nostri prodotti o soluzioni?

X
×

Buongiorno

mi chiamo Roberta e sono a tua disposizione, come posso aiutarti?

× Come possiamo aiutarti?